MORIRE DI SPERANZA

Ieri, 10 luglio, nella nostra Chiesa S. Maria dello Spirito Santo, c'è stata una veglia di preghiera in memoria delle vittime dei viaggi verso l'Europa, organizzata dalla Comunità di S. Egidio.

Ancora oggi molti uomini, donne, bambini, lasciano la propria terra nella speranza di fuggire guerra, persecuzioni, malattie, carestie, cercando di raggiungere un luogo dove costruire il proprio futuro.

Non tutti i migranti però riescono ad arrivare alla meta: molti, nessuno sa quanti, non ce la fanno nemmeno a raggiungere le coste nordafricane, perché muoiono nella lunga traversata del deserto. Altri trovano la morte nel Mediterraneo. Sono esseri umani talmente disperati da rischiare di mettere a repentaglio la loro stessa vita pur di arrivare alle soglie della salvezza che l'Europa rappresenta per loro e per i propri figli.

I viaggi della speranza, purtroppo, per molti, si trasformano in tragedia.

La Veglia di preghiera ci ha aiutati a non dimenticare la speranza di tante persone e la sofferenza di chi cerca rifugio, per non rassegnarci alle tragedie e per impegnarci a costruire un mondo più umano e più giusto. 

 

X ANNIVERSARIO CANONIZZAZIONE

 

 

 

 

 

 

 

Ti rendiamo grazie, o Dio, Padrone della messe,

tu hai chiamato Sant'Annibale Maria

a condividere la compassione del tuo Figlio

per le folle, stanche e sfinite,

come pecore senza pastore

e lo hai reso conforme

all'immagine di Gesù Buon Pastore,

per sua intercessione,

donaci di seguire la sua stessa via di santità

e di saper implorare con fiducia il dono degli operai per la messe.

Accresci in noi il desiderio della salvezza dell'umanità

e concedi che, vivendo fedelmente la nostra vocazione,

possiamo meritare il premio promesso ai buoni operai del Vangelo. 

Per Cristo nostro Signore. Amen

CRISTO è RISORTO, ALLELUIA!

Croce e Gesù risortoAlleluia! Oggi risuona in tutto il mondo

l'annuncio gioioso

della Pasqua del Signore,

invito a ridare vigore e speranza

al nostro cammino.

Il Signore risorto,

ci fa scoprire che la vita

è più forte della morte,

che il nostro desiderio di eternità non è vano,

ma un seme che è nel cuore dell'uomo

fin dal momento in cui il soffio dello Spirito

è entrato in lui

ed è stato creato

a immagine e somiglianza di Dio. 

Apriamo il cuore con gioiosa gratitudine

al Signore risorto, che oggi porta in noi la sua luce.  BUONA PASQUA!

Venerdì Santo

Nostra gloria è la croce di Cristo,

in lei la vittoria.

Il Signore è la nostra salvezza,

la vita, la resurrezione.

 

Venite adoriamo!

Chiesa S. Maria dello Spirito Santo, ore 16.30

La Chiesa per la scuola

locandinaSulla scia del laboratorio nazionale "La Chiesa per la scuola" - prima tappa di un percorso di sensibilizzazione sulle tematiche della scuola (statale e paritaria) e della formazione professionale, promosso dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana - e in vista dell'importante appuntamento di giorno 10 maggio, quando a Roma Papa Francesco incontrerà il mondo della scuola, anche a Messina si è dato vita al laboratorio: "La Chiesa per la scuola: il diritto alla libertà educativa".

Tale laboratorio nasce su iniziativa delle scuole paritarie cattoliche e di alcune associazioni della società civile ed è un cantiere aperto a tutti coloro che hanno a cuore il mondo della scuola e dell'istruzione e vogliono impegnarsi a promuovere e migliorare un settore fondamentale per la vita di ogni nazione.

Il laboratorio punta a coinvolgere la comunità ecclesiale e tutta la società in una riflessione sull'importanza della scuola come ambiente educativo, nel quadro degli orientamenti pastorali "Educare alla vita buona del Vangelo". 

In tale ottica il Coordinamento Scuole Paritarie ha programmato per Lunedì 14 aprile, alle ore 16.30, un importante incontro che si svolgerà presso il Teatro Annibale Di Francia e che vedrà la partecipazione dell'arcivescovo di Monreale, mons. Michele Pennisi, del Presidente CdO Opere Educative, avv. Marco Masi e del prof. Gioacchino Lavanco, docente di Psicologia di comunità presso l'Università di Palermo.

MADRE NAZARENA -ATTUALITA' DI UN MESSAGGIO

 

Cristo "che eternamente vive "  - ci fa notare Madre Nazarena -, proprio in virtù del Suo amore, non rimane arroccato nella lontananza dei suoi improbabili cieli, ma dimora costantemente accanto a noi........

Il Signore l'ha chiamata a condividere la debolezza per portare al mondo la salvezza.

Dio non ha bisogno della nostra forza, anche se chiede di impegnare tutte le nostre energie e capacità per la costruzione del Regno.

Dall'Eucaristia, dalla Parola di Dio e dall'amore, a Maria( Rosario ) ha saputo attingere  alimento, calore e forza per la sua vita spirituale e per la sua missione d'amore. La sua luce continua a diffondersi tra noi come luce riflessa, come trasparenza di Dio.